Troppo volte, davanti al desiderio di fare una cosa nuova, all’invito di un amico ad uscire o all’idea di ritagliarci del tempo per noi rispondiamo: non ho tempo!

Ma è la risposta corretta?

Oggi ti presento il metodo “RACCOGLI TEMPO”

Questo metodo l’ho consolidato proprio attraverso l’esercizio fisico per poi, compreso il meccanismo, trasferirlo ad altri ambiti e compiti della mia vita come, ad esempio la scrittura e lo sviluppo delle idee.

A) PONDERA:

Ponderare se stessi, la propria possibilità di esecuzione, sia in termini di quantità che di qualità. Quanto deve durare il mio allenamento, la mia sessione? Che intensità deve avere?

Una volta che avete risposto iniziate riducendo del 50% la durata ipotizzata, fregatevene se vi sembra poco rispetto a quanto “dovrebbe essere” rispetto a “ciò che fanno quelli veri”.

Scegliete con l’intento di eseguire un programma che sicuramente potete portare a termine. Quanto dura nella vostra ipotesi? 40 minuti? Bene, consideratene 20. Andiamo alla fase due per capire cosa farne.

B) RACCOGLI

Sedetevi e scrivete su un foglio le macro aree della vostra giornata? Ad esempio, orario di risveglio, di uscita di casa, della prima operatività, del pranzo e via così fino a sera.

Scegliete il momento in cui potete raccogliere i vostri 20 minuti.

C) ESEGUI

Questa area ve la divido in due

  • Analisi delle insidie

Pensate a tutte le cose che possono impedirvi di mettere in atto ciò che avete pensato di eseguire: la mancanza di voglia, il clima, i vestiti, l’impianto sportivo troppo lontano da raggiungere. Fatto questo ipotizzate di “accorciare” ogni distanza: i vestiti li preparo la sera prima, mi preparo gli indumenti che so proteggermi dal freddo, etc

  • Esecuzione

Mettete in atto il programma che avete ipotizzato, riducetelo anche questo del 50% in termini di intensità rispetto a quanto programmato. L’obiettivo è portare a termine il lavoro, finire, concludere il ciclo.

Quando lo avete completate fatevi le congratulazioni, celebrate la vostra capacità di programmare e portare a termine.

Nei giorni successivi, riprogettate prestando sempre una grande attenzione a rendere al pratica sostenibile per durata ed intensità, all’interno della vostra vita, ripetuto per qualche volta il primo ciclo, potete variare alcuni parametri, in primis l’intensità all’interno della stessa durata.

Questo Schema potrà poi essere applicato per altre aree della tua vita.

Claudio Massa – founderBrand Ambassador