Il coraggio di iniziare

Se dovessimo identificare il focus più essenziale che esprime il valore del metodo Atleti quotidiani, sceglieremmo l’Azione, ovvero tutti gli strumenti che consentono alle persone di approfondire il concetto di agire, di mettere in atto, di fare. Ci siamo chiesti più volte come mai ci sia così tanto sproporzione tra l’area dei buoni propositi e l’area dell’azione. Tra le risposte più pertinenti che ci siamo dati c’è quella che riguarda la necessità di Coraggio di iniziare, Coraggio di fare il primo passo di entrare in una sfera sconosciuta, Coraggio di vincere la paura di giudicarsi…

Sicuramente ci vuole coraggio ad iniziare un percorso, soprattutto se si percepisce la necessità di dover vincere alcune resistenze interne fatte da quei legittimi dubbi che minano la sicurezza in noi stessi: ce la farò? sarò in grado di portare a termine questa nuova sfida? se dovessi incontrare delle difficoltà come reagirei? e se poi non riesco, cosa penseranno gli altri di me?

  • Intanto vi diciamo che queste cose capitano a tutti, o meglio, succedono a chiunque scelga di mettersi in gioco e di affrontare nuove avventure di vita. A supporto del coraggio che state cercando per intraprendere nuove sfide, vi possiamo anticipare alcune “verità” che scoprirete durante il percorso.
  • Vi sveliamo questi “segreti” facendo riferimento alla pratica sportiva ma, come ormai bene sapete, le medesime considerazioni sono analoghe per le sfide della vita quotidiana; dopo queste rivelazioni avrete un motivo in più per sperimentarvi in una costante pratica sportiva, anche perchè, come detto più volte, tra i vantaggi dello sport c’è che è un “gioco” e quindi ci possiamo prendere meno sul serio: coraggio, fatelo!
  • Tutto sta ad iniziare, fatelo piano, concentratevi sulla costanza, marcate chiaramente le misure iniziali: quanto esercizio fate, con che intensità, con che frequenza. Ad un tratto, dopo mesi, sarà come girarsi a guardare la strada percorsa, resterete incantati e, sarà talmente bello ed affascinante la visione del tratto percorso che difficilmente vi fermerete o rinuncerete a progredire.
  • Nello svolgere le vostre unità di allenamento, con il passare del tempo, avrete necessità di stimoli diversi per vivere la sensazione allenante (ve ne abbiamo mai parlato? sul libro ATLETI QUOTIDIANI ci sono un sacco di approfondimenti), nel corso delle sedute cercherete quelle particolari vibrazioni che sapete significare avanzamento, miglioramento: ne avrete sempre più sete.
  • Durante il percorso scoprirete quanto la mente e le sue proiezioni definiscano i confini del nostro agire, raggiungerete livelli di esecuzione che, per molto tempo avete pensato come irraggiungibili; in realtà era solo una proiezione mentale limitante.

Claudio Massa – founderBrand Ambassador

Stanchezze invisibili

Ci può essere capitato, quasi sicuramente di sentirci provati senza motivo, percepiamo affaticamento, magari a fine giornata, senza comprendere cosa, nella giornata o nel periodo possa aver causato il cumulo di affaticamento.

Come può venirci in soccorso lo sport per spiegare questa particolare situazione?

L’allenatore, anche con atleti di vertice, fa porre molta attenzione sugli allentamenti della tecnica.
Affinare la tecnica elimina gesti inutili, atti di dispersione dell’energia; noi non ci accorgiamo dei “costi energetici” di dispersione, ma in realtà il nostro corpo li accusa.

Quali sono i costi energetici che possono incontrare gli atleti quotidiani?

Le abbiamo definite le “stanchezze invisibili” e ne elenchiamo alcune:

  • Distrazioni: quanto costa doversi riconcentrare, quanto è più difficile stare focalizzati in un contesto rumoroso ricco di elementi di disturbo? eliminatele.
  • Risposta errata al bisogno di riposo: riposare il giusto garantisce un equilibrio anche nell’erogazione dell’energia, ascoltate il corpo e seguitelo.
  • Frustrazioni: la frustrazione ci sequestra le emozioni e le attenzioni costringendoci ad un costo energetico maggiore per stare focalizzati: affrontatele e risolvetele.
  • Disordine: il caos degli ambienti, delle organizzazioni, delle cose in generale toglie forza: investite tempo nel fare ordine.

Buon allenamento invisibile!

Claudio Massa – founderBrand Ambassador